sui carabinieri... - Alamari Montatesi

Sito ufficiale della Sezione di Montà d'Alba dell'Associazione Nazionale Carabinieri
Vai ai contenuti

Menu principale:

sui carabinieri...

rosso e blu
SUI CARABINIERI


"I Carabinieri sono più popolari del tricolore e dell'inno di Mameli e più presenti, nel quotidiano, di qualsiasi altro corpo" (G. Oliva - Storia dei carabinieri). Questa è forse una tra le più note considerazioni espresse sui militari della "Benemerita". Ve ne sono tante altre, raccolte e pubblicate su "Le Fiamme d'Argento" n. 11 del novembre 2008 da Vittorio Rosi. Eccone alcune:

1)   Il Presidente della Repubblica ha avuto modo di affermare che:
"l'Arma è un punto di riferimento per la nazione";
"L'Arma realizza oggi un modello di combinazione virtuosa di umanità, professionalità, stile e fermezza che travalicano i confini nazionali, suscitando interesse, profondo rispetto ed ammirazione";

2)   Il Generale David Pretaeus, comandante statunitense in Iraq, alla stazione televisiva CNN, elogia i carabinieri per la competenza, la disciplina e lo spirito di sacrificio dimostrati, nel corso dell'addestramento dei militari e degli agenti di polizia irakeni. Successivamente li definisce, testualmente: "The best of best police";

3)   Gian Maria Raimondi, giornalista, afferma che "Gli italiani amano i carabinieri, ma non gli assomigliano molto";

4)   Sergio Romano, sul "Corriere della Sera" afferma che i carabinieri sono stati "I gesuiti del Re", diventano poi "I custodi della Repubblica". Ma restano sempre un "ordine" e sono, per molti aspetti, "la migliore anomalia italiana";

5)   Il "Corriere della Sera" riferisce che, da precisi censimenti svolti, l'Arma è la prima (il 78%), nelle valutazioni svolte sulla fiducia offerta;

6)   Mario Sconcerti, giornalista, afferma che: "Ii carabinieri diventano la gente e viceversa, in una parola i carabinieri siamo tutti noi, il Paese reale, la verità eroica e domestica";

7)   Roberto Campanelli, regista, dice che: "…Anche oggi, che la società galleggia tra tante cose, l'Arma continua ad essere un punto fermo";

8)     Da fonti non meglio precisate è stato detto che:
-   "L'Arma è la cinghia di trasmissione tra il popolo e le istituzioni";

-  "Nelle varie circostanze, non c'è bisogno di precisare se l'Arma c'è o non c'è. Lei c'è sempre. Davanti, nel mezzo o dietro, prima o poi, compare una bandoliera bianca";
-  "Il credito di cui godono i carabinieri italiani è testimoniato dal fatto che la NATO esige, sempre, la loro presenza in tutte le missioni all'estero";
-  "Carabinieri, patrimonio della comunità";
-  "L'Arma, con lo scorrere del tempo, si presenta continuamente rinnovata, pur mantenendo inalterata la sua essenza".


 
Torna ai contenuti | Torna al menu